Istituti di Pagamento Art.114

Gli Istituti di Pagamento di cui all’art. 114-septies del T.U.B.sono le imprese, diverse dalle banche e dagli istituti di moneta elettronica, autorizzate a prestare i servizi di pagamento di cui all’art. 1, comma 2, lettera f), n. 4 del TUB, come ad esempio i Money Transfer. 

L’Albo degli Istituti di Pagamento di cui all’art. 114-septies del T.U.B. è istituito a seguito dell’entrata in vigore del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 11 - recante modifiche al d.lgs. 385/93 (Testo Unico bancario) - con il quale è stata recepita la direttiva 2007/64/CE sui servizi di pagamento nel mercato interno (la c.d. Payment Service Directive).

Tali intermediari sono classificabili in 3 categorie:

  1. IdP costituiti in forma societaria (c.d. IdP “puri”);
  2. IdP che operano come patrimoni destinati costituiti da intermediari finanziari ex art.107 TUB (c.d. IdP “ibridi finanziari”);
  3. IdP che operano come patrimoni destinati costituiti da soggetti non finanziari (c.d. IdP “ibridi non finanziari”).

Iscrizione all'Albo degli Istituti di Pagamento

Per la predisposizione dell’istanza di autorizzazione ai fini dell’iscrizione all’Albo degli Istituti di pagamento tenuto dalla Banca d'Italia, vi seguiamo nelle diverse fasi ed attività:

  • Redazione dell'istanza
  • Indicazione della documentazione da presentare per la sussistenza dei presupposti normativi
  • Assistenza nella predisposizione del Programma di Attività e della Relazione sulla Struttura Organizzativa.
  • Predisposizione del piano industriale e dei bilanci previsionali dei primi tre esercizi
  • Assistenza anche nella revisione di Business Plan
  • Segnalazioni di Vigilanza

Collaboriamo con...

AICOM

AIIP

AIRA

ASSIFACT

feedback