02/69.365.215

I mediatori creditizi rientrano nella categoria intermediari finanziari?

I mediatori creditizi rientrano nella categoria dei soggetti esercenti attività finanziaria, al pari degli agenti in attività finanziaria e non fra gli “intermediari finanziari”. Questo è quanto precisato dal Decreto Legislativo 231/2007 all’art. 11, comma 3, lettera c).

Ai mediatori creditizi (e agli agenti) è dedicato il Titolo VI-bis del Testo Unico Bancario, introdotto dal D.Lgs 141/2010. In particolare, l’art. 128-sexies, definisce e delimita in modo esclusivo l’attività che i mediatori possono svolgere.

È quindi da ritenersi mediatore creditizio il soggetto che mette in relazione, anche attraverso attività di consulenza, banche o intermediari finanziari con la potenziale clientela per la concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma.

Oltre a quanto precede, il mediatore può’ svolgere attività connesse o strumentali.  Per l’esercizio professionale nei confronti del pubblico deve iscriversi nell’apposito elenco tenuto dall’Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori (OAM).