02/69.365.215

“Resolution Plan”, pubblicata Nota tecnica PUMA2

//
Categories

Il Regolamento di esecuzione (UE) 2018/1624 in materia di Resolution plans, adottato dalla Commissione Europea il 23/10/2018, stabilisce le norme tecniche di attuazione sulle procedure e sui moduli da utilizzare per la presentazione delle informazioni, per la preparazione e l’attuazione dei piani di risoluzione, di cui all’art. 11 c. 3 della Direttiva 2014/59/UE sul risanamento e la risoluzione degli enti creditizi e delle imprese di investimento.

La segnalazione

La segnalazione deve essere prodotta sia dalle banche significant che less significant, in particolare:

  1. dalle banche non appartenenti a gruppi;
  2. dalla capogruppo europea (area UE):
    1. a livello individuale per le informazioni di propria competenza;
    2. a livello individuale per le singole istituzioni ‘pertinenti’ appartenenti al gruppo;
    3. a livello consolidato per le informazioni relative al gruppo.

L’articolo 4 del Regolamento stabilisce, inoltre, i ‘point of entry’, il livello di consolidamento e i template oggetto di segnalazione per ciascuna tipologia di ente segnalante.

La segnalazione è su base annuale con data di riferimento 31 dicembre.

Termini di invio e periodo transitorio

Per il termine di invio l’art. 9 del Reg. prevede un periodo transitorio:

  • per le segnalazioni al 31/12/2018, il termine di invio è il 31/05/2019 (in formato excel);
  • a partire dalle segnalazioni al 31/12/2019 il termine di invio è il 30 aprile successivo (presumibilmente in formato XBRL).

Flusso segnaletico

Il flusso segnaletico è composto da 15 template suddivisi in 3 blocchi:

  1. informazioni generali sulla struttura del gruppo (Z 01.00);
  2. informazioni di natura finanziaria sugli elementi in bilancio e fuori bilancio (da Z 02.00 a Z 06.00);
  3. informazioni sulle funzioni essenziali (da Z 07.01 a Z 10.02).

 

Il gruppo interbancario ha verificato la possibilità di poter gestire all’interno della procedura PUMA2 le nuove richieste segnaletiche e ha ritenuto di poter documentare la generazione (individuale e di contribuzione al consolidato) dei template: Z 02.00, Z 04.00, Z 05.01, Z 05.02, Z 06.00; non saranno, invece, oggetto della procedura PUMA2 i rimanenti template: Z 01.00, Z 03.00, Z 07.XX, Z 08.00, Z 09.00, Z 10.XX.

Gli intermediari significant assolvono l’obbligo segnaletico relativo ai template Z 02.00, Z 03.00, Z 07.01 e Z 09.00 inviando, nell’ambito della segnalazione Liability Data Report (LDR), i corrispondenti template di tipo TXX.XX in formato XBRL.