02/69.365.215

VIP - Vigilanza per Intermediari Parabancari

Studiato per le società finanziarie iscritte al Nuovo Albo Unico degli Intermediari Finanziari ex art. 106 TUB

Il servizio SEFIN per gli Intermediari Finanziari ex art. 106 TUB (c.d. ALBO UNICO), consente di rispettare obblighi e scadenze per l’invio delle Segnalazioni di Vigilanza a Banca d’Italia.

Scopri la nostra esperienza nelle Segnalazioni di Vigilanza

Da oltre 20 anni VIP è la soluzione proprietaria di SEFIN spa che semplifica gli obblighi di segnalazioni di vigilanza statistiche e prudenziali periodiche, a tutte le società finanziarie iscritte prima all’elenco generale ex art. 106 e alla sezione speciale degli intermediari finanziari ex art. 107 e oggi riunite nel c.d. Albo Unico di Banca d’Italia.

Connessi agli adempimenti di vigilanza informativa, sono integrabili soluzioni gestionali e per ogni altro adempimento richiesto da Banca d’Italia agli Intermediari Finanziari.

VIP (Vigilanza per Intermediari Parabancari) è dotato di numerose funzionalità che semplificano e affiancano il lavoro dell’intermediario dall’elaborazione dei dati gestionali, contabili e anagrafici, al monitoraggio dei flussi e dell’invio delle segnalazioni previste dal nuovo impianto segnaletico per gli Intermediari Finanziari iscritti all’albo unico ex art.106 TUB.

segnalazioni di vigilanza ex art. 106 TUB

Come funziona il software VIP: le caratteristiche

VIP è un software completo e versatile, in grado di soddisfare numerose necessità, tra cui:

  • alimentazione dedicata con la predisposizione del flusso secondo i tracciati di dettaglio proprietari SEFIN
  • produzione delle segnalazioni richieste, secondo scadenze stabilite
  • produzione di segnalazioni di rettifica secondo i rilievi effettuati da Banca d’Italia
  • predisposizione dei flussi manuali per informazioni non recuperabili automaticamente dalla base informativa del Cliente, utilizzando la matrice Puma 2
  • gestione dei flussi dall’acquisizione a quelli del cliente
  • monitoraggio dei controlli di validità e delle fasi di aggregazioni
  • reporting di quadrature e controllo mediante fogli Excel
  • generazione di voci derivate
  • verifica delle determinazioni e delle corrispondenze tra dati di input e voci di output
  • storicizzazione dei flussi iniziali, intermedi e delle basi inviate
  • modulo per correzioni e integrazioni manuali dei dati prima dell’invio
  • rifacimento integrale di una segnalazione già inviata

Inoltre, grazie all’applicativo web E.R.M.E.S.la gestione delle segnalazioni di vigilanza è completamente integrabile con la gestione delle segnalazioni mensili alla Centrale dei Rischi.

Contattaci e tocca con mano la nostra esperienza sulle segnalazioni degli Intermediari Finanziari!