02/69.365.215

Compliance Antiriciclaggio e Antiterrorismo

La proposta Compliace Antiriciclaggio e Antiterrorismo di Sefin

La proposta Compliance Antiterrorismo e Antiriciclaggio di Sefin prevede un team specializzato in grado di effettuare tutti i controlli presenti o necessari all’interno della struttura societaria, al fine di rispettare la normativa sulla “prevenzione dell’uso del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività criminose e di finanziamento al terrorismo“.

Secondo l’art. 3 D.Lgs 231/2007, “gli Intermediari partecipano al sistema della normativa antiriciclaggio e antiterrorismo secondo un principio di collaborazione attiva e devono adottare, tra il resto, idonei e appropriati sistemi e procedure“.

Questi obblighi sono stati ribaditi nel provvedimento di marzo 2011 che mira a rafforzare la gestione del rischio di non conformità, introducendo la diretta richiesta agli intermediari finanziari di risorse, procedure e funzioni organizzative specializzate.

Analisi dello stato attuale interno (“as-is”)

Nello specifico l’attività di consulenza si articolerà in diverse fasi:

  1. Analisi della normativa interna in materia di antiriciclaggio concentrandosi sull’analisi della clientela, degli obblighi di registrazione e dell’operatività allo sportello;
  2. Interviste in loco per condurre verifiche a campione relative alla conformità dell’operato rispetto alle disposizioni interne, individuando eventuali difficoltà operative o scostamenti rispetto alla normativa interna nei vari livelli operativi e nei presidi organizzativi esistenti;
  3. Mappatura dei processi organizzativi ed operativi interni della società finanziaria, tenendo conto degli attori e delle procedure coinvolte nelle varie casistiche operative;
  4. Analisi dello scostamento tra l’effettiva operatività nell’Intermediario dal punto di vista delle normative, dei processi e delle procedure con quanto richiesto dalla Normativa Antiriciclaggio;
  5. Produzione di un documento di riepilogo ad esito delle verifiche con la messa in evidenza delle aree di non conformità e dell’indicazione degli scostamenti individuati e degli obiettivi di miglioramento necessari al raggiungimento della Compliance rispetto alla normativa;
  6. Adeguamento alla normativa con servizi specifici
    In seguito all’attività di analisi, SEFIN si occuperà di analizzare il gap e le integrazioni necessarie, dal punto di vista organizzativo e degli strumenti informatici per garantire il rispetto totale della normativa vigente in materia di antiriciclaggio e antiterrorismo.

Nello specifico gli interventi riguarderanno: